Difficile gestire un addio (on Visto)

Quando finisce un amore molte cose cambiano, lasciano il posto a intrusioni emotive destabilizzanti, si aprono fessure impreviste, tutto si oscura, non ci sono più orizzonti da guardare insieme, mete da progettare, sogni da condividere. 




L’amore, questo sconosciuto, che travolge in una passione incontenibile, tanto da portare a fare il grande passo, se non è ben coltivato, protetto, gestito, stimolato, prima o poi, lascia spazio alla monotonia, alla noia, alla mancanza di felicità, così finisce nascosto nello scantinato più buio della vita, un archivio per tutto ciò che non deve essere più riportato alla luce. 

La parola fine viene scritta, domani è un altro giorno e si vedrà.

L’amore è quella strana emozione che sperimentiamo sin da giovani. Basta ricordarsi della prima volta che si è perso la testa per qualcuno/a. Il pensiero fisso, il batticuore che prende se uno è accanto all’altra, la certezza che sia tutto come si desidera. 

Un paradiso da non lasciar andare via. Eppure, accade, perché nella vita si sa le cose accadono quando meno te lo aspetti, questo amore incommensurabile diventa scontato, perde di intensità, di significato e finisce. 

La vita non è più quella sognata, arriva un inciampo amoroso e tutto si capovolge fino alla separazione. 

La storia più bella si infrange come un’onda an