Il fascino discreto del decollété

Chiara Ferragni in quanto a stile ne ha da vendere. Il suo meraviglioso outfit nero abbinato a un décolleté rosso (denso di significato) ha stupito tutti mentre ritirava l’Ambrogino d’Oro assieme al marito Fedez. Un riconoscimento degno di nota, per una imprenditrice digitale che ha dettato in questi ultimi anni le regole dell’industria del web. Quel décolleté rosso racconta un mondo, è un simbolo, una storia, un messaggio che arriva dritto al cuore e ci rimanda al 25 novembre Giornata Mondiale contro la violenza sulle donne. Chiara non ha problemi ha indossarlo mostrando la sua determinazione nel combattere ogni genere di violenza.




Non ha caso è stata scelta la décolleté rossa a rappresentare il mondo femminile. Le décolleté sono il simbolo indiscusso della femminilità elegante e seducente, un must have che ha attraversato le mode, le stagioni, restando sempre fedele a sé stesso. Nel corso degli anni non ha avuto cedimenti restando un vero mito per la donna di stile. Non solo rappresenta l’eleganza femminile ma anche l’essere donna.

Alcune décolleté sono così iconiche che hanno una storia emozionante dietro alla loro creazione. Le décolleté hanno mostrato di essere i tacchi più resistenti nella storia attraversando periodi storici importanti.

Coco Chanel, che non amava l’esagerazione, lanciò sul mercato una nuova scarpa décolleté col tacco basso, da quel momento in poi sino agli anni ‘60 i tacchi resteranno così. Jacqueline Kennedy non riusciva a distaccarsi dalle sue adorate décolleté. Lo stesso vale per la Regina più longeva del pianeta: Queen Elisabeth II.

Dobbiamo aspettare gli anni ’80 per vedere nelle passerelle di tutto il mondo le décolleté con tacco a spillo, espressione della donna in carriera.

Con gli anni ’90 arriva un cambiamento di rotta significativo, l’immagine di Carrie in Sex & City che ancor una volta compera un paio di Manolo Blahnik nessuno può dimenticarla, non credete?

Una vera e propria ossessione, una passione d’amore infinita, erotismo allo stato puro! Per non parlare delle «Pigalle» di Louboutin con la suola rossa che ancora oggi le identifica come qualcosa di assolutamente unico. Ricordiamoci anche le intramontabili ed eleganti Yves San Laurent. Tuttavia, il sogno di ogni donna è racchiuso in una Manolo Blahnik in seta, passione irresistibile, autentica energia di fascino e stile.

Le décolleté parlano di te, del tuo gusto, dei tuoi obiettivi, della tua posizione sociale. Per tornare alla affascinante Carrie possiamo dire che: «Le scarpe? Sono migliori del DNA, identificano chiunque senza tanta fatica!».

Chi ama le décolleté che tipo di donna rappresenta?

Sono le scarpe femminili per eccellenza. Mr. Louboutin in persona disse che questa décolleté «ti obbliga a sentire il tuo corpo». Se ami e indossi le décolleté col tacco alto sei una donna molto sicura, determinata, e ti diverti a sfoggiare la tua forte personalità. È la scarpa femminile che emana più erotismo e sensualità tanto da riuscire a catturare il genere maschile senza troppa fatica. Slanciano il corpo, sollevano i glutei, fanno sembrare il piede più piccolo, rendono l’andatura più lenta e sinuosa. Insomma, per una donna indossare una décolleté è senza dubbio un esercizio di stile e fascino. Quale donna non desidera avere quella sfrontatezza che solo una décolleté vertiginosa e bellissima ti può dare? Provare per credere. Le décolleté si possono indossare con tutto e ti assicurano un successo strepitoso.

Quest’anno se vuoi tuffarti nel mondo della décolleté non dimenticare di dare un’occhiata al meraviglioso mondo di Manolo Blahnik, alla décolleté intramontabile con la suola rossa di Louboutin, non sono da meno le nuove décolleté di Prada così come quelle di Gucci. Insomma, ce ne sono per tutti i gusti, nel guardaroba di una It-Girl non possono assolutamente mancare.

0 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti