Intramontabili - Clint Eastwood (on Novella2000)

Dopo il successo di “The Mule” Clint Eastwood regala al suo pubblico un nuovo capolavoro per la Warner Bros. L’ultima fatica del regista è uscita nelle sale cinematografiche americane il 13 dicembre 2019. Una storia intensa, profonda, densa di significati, incentrata sulla vita di un agente di sicurezza in servizio, durante le olimpiadi di Atlanta. 

Richard Jewell”, la pellicola che sta già riscuotendo un notevole successo di critica e non solo, dovrebbe arrivare in Italia il 16 Gennaio.




Clint Eastwood, il 31 maggio, spengerà 90 candeline! Lui, nonostante una vita densa di successi e gratificazioni, non molla di un centimetro.

Basta scorrere i profili Social dei divi americani per rendersi conto che il meraviglioso novantenne non esita a esibirsi sugli sci al fianco di Arnold Schwarzenegger. Foto super cliccata, straboccante di commenti, che ha fatto il giro del pianeta, spiazzando i più giovani, per il carattere e la forza che ancora, nonostante la sua non più giovane età, riesce a esprimere. Non è da tutti avere il suo fisico, la sua forza, la sua voglia di mettersi in gioco, quando le primavere vissute sono ormai quasi 90! Questi personaggi inossidabili danno filo da torcere anche ai più giovani.

È celebre la sua frase “Ho del lavoro da finire”, quando tempo agli Studios della Warner fu dato l’ordine di evacuare la zona per un incendio. Il film cui stava lavorando era “Richard Jewell”.

È fuor di dubbio che Clint Eastwood sia un mito del cinema a tutto tondo, non solo americano ma anche del cinema mondiale. Nel corso della sua carriera ha saputo regalare interpretazioni eccellenti che gli hanno valso due Premi Oscar e ben 6 Golden Globe!

Eastwood è un uomo lineare e schietto, mai costruito, autentico e generoso. La cosa che sorprende è la sua carica, la sua voglia di non fermarsi, la sua sfrenata creatività che lo porta a intraprendere sempre nuove avventure non solo come attore, anche come regista e scrittore. La sua capacità di sorprendere si rinnova continuamente, la curiosità è per lui uno stimolo che motiva ogni suo progetto.

Lui, come altre figure del cinema internazionale, ha una maniera tutta personale di intendere la vita e di comportarsi, di stare al mondo.

Basta pensare alla capacità della nostra Sophia Loren, ormai sopra gli ottanta ma con una voglia di vivere che incanta e la rende ancora piena di vitalità. La sua ultima fatica, come attrice, la vede protagonista nella pellicola girata da suo figlio Edoardo Ponti. Un’avventura senza dubbio emozionante, non solo per il personaggio che interpreta ma anche per la mano ferma e assoluta del regista che l’ha guidata. Una mano che ben conosce, considerando che è quella di suo figlio!

Vederla nello schermo, durante le interviste televisive fa comprendere quanto ancora lei sia capace di insegnare, di raccontare, di regalare come artista. Il suo esserci invita a sperimentare senza fermarsi mai.

Con lei fanno coro altri artisti che ci regalano ancora, nonostante la loro età adulta, perle di assoluta maestria nel loro campo artistico. Robert Redford, Jane Fonda, Claudia Cardinale, Fabio Testi, Tina Turner sono alcuni esempi di personaggi che non hanno ancora deciso di andare in pensione.

Che dire della inossidabile Elisabeth II che ancora non ha mollato un solo attimo il trono, dove siete da più di cinquant’anni? La Regina Elisabeth II è ancora in prima linea, nonostante la tradizionalità del suo ruolo monarchico ha saputo, con eleganza e maestria, adattarsi alle epoche che sono mano a mano cambiate. Si è aperta al nuovo senza dimenticarsi del protocollo e della tradizione.

Nelle uscite pubbliche mostra ancora la sua capacità di essere una monarca assoluta senza cedimenti, carismatica e affascinante. Non da meno suo marito il Principe Filippo di Edimburgo che nonostante gli acciacchi dei suoi quasi 100 anni, non si arrende, fino a qualche mese fa andava in giro guidando la sua Ranger Rover.

Cosa c’è in queste persone che le rende inossidabili, sulla cresta dell’onda nonostante la loro età? Perché non fermano la loro sete di visibilità a favore di un “ritiro” dalle scene? Cosa le rende così affascinanti?

La voglia di vivere, l’amore per il proprio lavoro, il bisogno di raccontarsi ancora senza chiudersi nel vuoto dell’arrivo. La vita, per loro, è un cammino che continua a svelare esperienze importanti e significative.

C’è anche chi a ottant’anni suonati corre una maratona mano nella mano. L’hanno realizzata due persone innamoratissime, sposate da tantissimo tempo. Una coppia inossidabile, con una carica di vitalità che fa invidia ai più giovani. Kay e Joe O’Regan sono i protagonisti di questa impresa che mette in risalto il modo giusto di vivere la vita, “non arrendersi mai, provarci sempre!”.

È sicuramente questa la frase che risuona nella testa dei vip che pur avendo oltrepassato i fantastici anni ottanta hanno ancora tanta voglia di fare, dire, sperimentare, raccontare. Loro non si arrendono mai, ci provano, sperimentano, sono curiosi e intraprendenti, non hanno nulla da temere nemmeno difronte ai più giovani.

Che dire delle modelle dai favolosi capelli bianchi e dal viso ricamato da delicate rughe che sono il segno del loro tempo vissuto?

Questa generazione di ottantenni regala una nuova atmosfera vitale che permette di comprendere che l’età non è assolutamente quella anagrafica ma è un tempo tutto personale, un tempo vissuto più che segnato dagli anni. In questo straordinario racconto di vita si rintracciano gli stimoli che nonostante l’andare del tempo restano ancora ricchi di motivazioni.

Tuttavia, la vera meraviglia la creano i grandi volti del cinema internazionale che nonostante la loro età regalano ancora momenti assoluti del loro essere artista.

0 visualizzazioni0 commenti