L'amore al tempo del Coronavirus (on Novella2000)

Arriva il 2020, è subito emergenza sanitaria. Un virus nuovo fa impazzire il pianeta mettendo tutti in forte allerta. Il Covid-19 arriva in men che non si dica dai paesi asiatici. Il mondo intero è in una bolla di paura che spesso si trasforma in forte angoscia, si respira un clima di precarietà, molte persone vengono messe in quarantena, paesi interi si fermano, blocchi del traffico aereo, la vita si congela, si anestetizza mentre i contagiati aumentano di giorno in giorno. Fiumi d’inchiostro e valanghe di parole, in ogni programma TV, si sono spese, in questo momento così delicato.





Con un battito di ciglia siamo finiti dentro a un tunnel dalle caratteristiche di un film di fantascienza. Basta osservare i sanitari vestiti con tute, mascherine, occhiali, guanti come se fossimo all’interno di uno tsunami difficile da gestire. Il mondo intero sta combattendo una battaglia dura e faticosa contro un nemico invisibile che fa ammalare.

La precarietà per il Covid-19 è dietro l’angolo, siamo tutti sotto scacco, siamo tutti delle potenziali vittime, nessuno puo esimersi dal vivere con l’angoscia di poter contrarre il virus. La vita si è come fermata, c’è paura, timore, ansia. C’è chi sostiene che ha le caratteristiche dell’influenza, chi è una nuova pandemia, chi è un virus altamente virale ma con una mortalità rilegata solo a una particolare fascia di persone, chi si fa prendere dalla paura e descrive uno scenario catastrofico. Insomma, in questo avvio del 2020 c’è davvero di tutto, non bastava l’Australia che andava a fuoco, adesso dobbiamo fare i conti con il Covid-19.

All’improvviso tutto si fa incerto. L’opera di Hayez, “Il bacio”, in epoca di Coronavirus, si adegua, così che gli amanti tengono in mano una confezione di amuchina e indossano la mascherina. È la nuova opera di Streetart realizzata da TvBoy a Milano, che ha postato le foto sul suo profilo Instagram, senza rendere identificabile dove. Sicuramente un messaggio forte, un significato profondo, un grido di speranza, perché l’amore al tempo del Covid-19 non si ferma! Non può fermarsi, non deve assolutamente rallentare!

I Social in questo tempo così “infetto” restano il posto più sicuro!

Sono giorni in cui in ogni dove, dai Tg alle edicole sotto casa, il Coronavirus la fa da padrone. Alfonso Signorini ha rotto il protocollo entrando nella casa del GF-Vip per informare i partecipanti della grave situazione che l’Italia sta vivendo. Tutti ne parlano, non possono farne a meno. L’informazione dilaga ovunque e l’ansia si fa sempre più ingestibile trasformandosi in angoscia. Così è caccia all’untore. C’è bisogno di spostare l’attenzione su un colpevole per gestire la paura che si è impossessata di questo tempo. Tutto ruota intorno al Covid-19 tanto da stravolgere la vita, il quotidiano, le abitudini, le passioni.

Alcune paure ci sovrastano. Alcune fobie condizionano la vita. Ci sono situazioni critiche che modificano radicalmente le abitudini, dalle più elementari alle più complesse. Un’allerta sanitaria non è mai cosa semplice, soprattutto se provocata da un virus nuovo, di cui si sa ben poco. Così il nostro sistema cognitivo subisce un allarme difficile da gestire, entra in una modalità ansiogena che si riflette su tutta la vita personale e non solo. 

La paura protegge la nostra sopravvivenza. È un campanello d’allarme, un sentimento dell’anima, un momento in cui la nostra attenzione sta in allerta. Se è scatenata dal terrore di un virus, come in questo momento, coinvolge ogni parte dell’esistenza. 

In questo clima quasi dal sapore apocalittico l’amore occupa un posto particolare, poiché mancano i contatti sociali, non c’è la possibilità del romantico invito a cena, dell’aperitivo che segnava un momento importante di socializzazione, è meglio evitare i posti affollati, bisogna stare attenti, il tutto viene convogliato in una comunicazione-altra che permette un contatto senza contatto. E il bacio? È trincerato sotto la mascherina come nel celebre dipinto riprodotto dalla Streetart a Milano oppure c’è ancora il coraggio di baciarsi?

I Social, in questo periodo, hanno acquistato ancora più spazio per la comunicazione, nei paesi in isolamento l’unica possibilità per comunicare resta Skype, il cellulare, la messaggistica, le chat e tutto quello che la tecnologia offre.

La rete è l’unico diversivo per restare a contatto con il mondo. C’è chi fa un diario Social attraverso le stories di come si passa il tempo in isolamento, blindati dentro città fantasma. L’amore cambia il suo modo di esprimersi, di contattarsi, di coccolarsi, di esserci con l’altro, si adegua al Covid-19.

Io vivo a Casalpusterlengo, lui no. Così ci vediamo solo via Skype”, questo è l’amore al tempo del Coronavirus! L’amore non teme le prove, l’amore è più forte e va oltre ogni impervia avversità.

La coppia si vede su Skype, è divisa solo da dieci chilometri e dalla cintura di sicurezza decisa per contenere la diffusione del virus. Dieci chilometri che si potrebbero percorrere anche a piedi pur di abbracciare l’amata ma che non è possibile, è vietato poiché il Covid-19 ha dettato la sua legge.

Lei vive a Casalpusterlengo, lui qualche chilometro più a nord. Nonostante tutto una cosa è certa l’amore non si arrende, non si ferma, non ha brusche frenate, anzi trova una strategia per far in modo di essere vicini (come è possibile) per combattere questa battaglia.

Skype, la chat, i gruppi watsupp, sono diventati un buon modo per comunicare anche se sono pochi, i chilometri che separano molte coppie.

Il Covid-19 ha cambiato la vita non solo dell’amore ma anche della socialità. Meno cene fuori, i luoghi affollati vengono evitati, i teatri sono chiusi, i cinema pure, le mostre e i musei hanno chiuso per precauzione, non resta che più televisione e video online a casa, comodamente seduti nel divano. Si riscopre il potere dell’amicizia che, nonostante tutto, porge una mano all’altro. Nei luoghi della quarantana si sono formati dei gruppi di persone che si ritrovano in paese per fare delle camminate, restando nel perimetro circoscritto dall’isolamento.

In una dimensione surreale non resta che trovare delle strategie per poter continuare a vivere la vita nonostante l’accadere.

Non è, poi, così tanto sbagliato? Il Covid-19 ci sta forse regalando un’opportunità? Stiamo riscoprendo valori sopiti e dimenticati? Scopriamo di avere accanto una persona speciale che era stata offuscata dalla vita frenetica? Ci ri-innamoriamo della nostra compagna, di nostra moglie, del marito che aveva perso il suo fascino?

Riscopriamo l’amore per la persona che abbiamo accanto da anni e che la davamo per scontata, forse c’era bisogno di un momento come questo per comprendere il vero significato della vita, dei rapporti, dell’amore?

L’amore, in ogni sua dimensione, le strategie le sa ben trovare. Ogni individuo ha bisogno di amore e riconoscimento, adesso, in questa vita stravolta sono le uniche cose che fanno battere il cuore, fanno sentire vivi, danno la forza per reagire.

Così si riscoprono emozioni dimenticate, sensazioni sopite, desideri negati, palpiti nascosti e tutto, pur nella grande difficoltà del momento, ha un sapore diverso.

C’è solo un rischio, chiudersi ancor più in sé stessi, vivere nel mondo virtuale alimentando gli incontri online che facciano volare la mente fuori dal quotidiano. La rete protegge e difende dal contagio, è una zona di sicurezza dove però il rischio resta sempre e comunque quello d’intrappolarsi in un problema dentro al problema.

In questa epoca bisogna prestare attenzione al significato profondo delle relazioni interumane, il Covid-19 sembra offrirci l’opportunità di riapprezzare l’incontro con l’altro in tutta la sua declinazione. Un incontro che nell’isolamento può aprire scenari andati dimenticati, sepolti dai sospesi, dalla frenesia della vita che corre. Questo appare un tempo di attesa, di riflessione, di bilanci anche se porta una profonda crisi economico-finanziaria. Forse in tutto questo andare si riscopre l’importanza dell’esserci l’un con l’altro. La vita vera è incontro e se perdiamo questa opportunità siamo anime perse alla ricerca di un porto sicuro dove approdare.

0 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti