L'amore al tempo del Coronavirus (on Novella2000)

Arriva il 2020, è subito emergenza sanitaria. Un virus nuovo fa impazzire il pianeta mettendo tutti in forte allerta. Il Covid-19 arriva in men che non si dica dai paesi asiatici. Il mondo intero è in una bolla di paura che spesso si trasforma in forte angoscia, si respira un clima di precarietà, molte persone vengono messe in quarantena, paesi interi si fermano, blocchi del traffico aereo, la vita si congela, si anestetizza mentre i contagiati aumentano di giorno in giorno. Fiumi d’inchiostro e valanghe di parole, in ogni programma TV, si sono spese, in questo momento così delicato.





Con un battito di ciglia siamo finiti dentro a un tunnel dalle caratteristiche di un film di fantascienza. Basta osservare i sanitari vestiti con tute, mascherine, occhiali, guanti come se fossimo all’interno di uno tsunami difficile da gestire. Il mondo intero sta combattendo una battaglia dura e faticosa contro un nemico invisibile che fa ammalare.

La precarietà per il Covid-19 è dietro l’angolo, siamo tutti sotto scacco, siamo tutti delle potenziali vittime, nessuno puo esimersi dal vivere con l’angoscia di poter contrarre il virus. La vita si è come fermata, c’è paura, timore, ansia. C’è chi sostiene che ha le caratteristiche dell’influenza, chi è una nuova pandemia, chi è un virus altamente virale ma con una mortalità rilegata solo a una particolare fascia di persone, chi si fa prendere dalla paura e descrive uno scenario catastrofico. Insomma, in questo avvio del 2020 c’è davvero di tutto, non bastava l’Australia che andava a fuoco, adesso dobbiamo fare i conti con il Covid-19.

All’improvviso tutto si fa incerto. L’opera di Hayez