La casa? un grande set (on Visto)

Le luci si accendono, il sipario si apre, i concorrenti entrano a uno a una, il reality prende il via! Tre mesi vissuti intensamente nello stesso posto, una vicinanza così stretta con un gruppo di persone con cui si condivide il più piccolo spazio vitale. Ogni settimana la puntata in diretta. Qualcuno inevitabilmente sarà eliminato come se fosse all’interno di una roulette russa, dove i sette giorni passati hanno influenzato la scelta del pubblico. 




Una scelta legata alla tipologia di relazione che i gieffini riescono a cucire tra di loro, alla maniera che hanno di porsi in relazione, a come si esprimono anche in relazione al pubblico, alla loro educazione, alla tipologia delle emozioni che mettono in campo durante la permanenza in casa.

Il GFVip sta arrivando, la quinta edizione, condotta ancora una volta da Alfonso Signorini aprirà il palinsesto di settembre su Canale5. A lui si affiancano due opinionisti: Pupo e Antonella Elia.

Divertente la gag girata in Instagram nella splendida Cortina d’Ampezzo tra Pupo, Signorini e la Elia. Rende bene l’idea di cosa ci aspetterà, di come gli opinionisti affronteranno questa avventura, di quanto divertimento metteranno in campo e soprattutto la grande attesa saranno i colpi di scena che in un reality di successo sono l’ingrediente perfetto per uno share da capogiro.

È fuor di dubbio che la storia del GF è una storia pluri decennale cui si è aggiunta quella del GFVip. È importante comprendere perché questo genere di reality è, nonostante una vita longeva, ancora così seguito? Perché riscuote così tanto successo? Perché la casa del GF Vip o Nip è ancora così tanto ambita? Trampolino di lancio per gli sconosciuti? Occasione per ritornare alla ribalta dopo un periodo di buio per i Vip? Chissà! 

Le opinioni si sprecano e non è detto che siano assolutamente convincenti. C’è sempre un di più che resta in sospeso, poi alla fine è il vero motivo per cui si fanno le selezioni per il GF o si cerca di accedere alla casa del GFVip per chi ha i riflettori spenti.

Che cos’è che nonostante tanti anni del solito polpettone della casa attira ancora lo spettatore? Il GF o GFVip offre allo spettatore una vicinanza senza precedenti alla vita di altre persone ancor più se queste persone sono dei Vip. Il coinvolgimento da parte dello spettatore è dettato dall’effetto sorpresa, nella casa tra i concorrenti tutto può accadere. Inoltre, il rispecchiamento nei protagonisti crea un effetto identificativo nel pubblico che tiene ancor più legato al programma. 

Ciò che coinvolge l’immaginario è dato dalla capacità di montare le scene in maniera tale che la narrazione sia accattivante come se dietro alle quinte ci sia una regia ben precisa. 

Nulla accade a caso. 

È una soap opera ben montata dove i protagonisti, con le loro emozioni, sono l’ingrediente segreto della “ricetta” reality. La scelta del cast è essenziale per la buona riuscita del prodotto, siano concorrenti Vip o Nip. 

Una domanda sorge spontanea: dentro alla “casa” si è davvero se stessi oppure si recita a soggetto? Cosa succede una volta che si esce dal nucleo protetto di un ambiente dove si vive mesi a contatto con un gruppo di persone che di settimana in settimana si smagrisce sempre più? Il concorrente, una volta uscito dalla casa, avrà qualcosa di cambiato dentro di sé oppure – considerando che è un format TV – tutto resta com’era prima?

Un luogo chiuso al mondo, dove si vive h24 con un gruppo di persone, può davvero stimolare l’apertura di sé all’altro? Oppure sapere di essere un personaggio visibile a un vasto pubblico porta a dare di sé solo un’immagine costruita e non autentica? 

Le domande potrebbero continuare all’infinito, una cosa è certa l’esperienza del GF o GFVip cambia da individuo a individuo. 

Ciò che si muove e smuove all’interno di una persona dipende dalle sue caratteristiche personali, non si può fare di tutta un’erba un fascio. Ci sono partecipanti, come è accaduto nella quarta stagione del GFVip, che si sono lasciati andare alle emozioni mostrandole in presa diretta senza tante esitazioni (vi ricordate Antonella Elia?), altri che hanno dato l’idea di recitare a soggetto, perché sapevano bene cosa stessero facendo. Diciamocelo pure in palio ci sono bei soldi, pur di giungere alla meta si può fingere qualsiasi cosa, poiché non solo si guadagnano bei soldi ma c’è una scia importante di ricaduta d’immagine. Per un Vip messo un po' in ombra è miele per le sue labbra.

Allora, le emozioni che emergono sono autentiche oppure servono per catturare ancor più lo spettatore che è lì intento a vedere che cosa accade? In altre parole, è tutto reale o la finzione è compagna di viaggio in questi tre mesi dentro la casa?

Gli abitanti della casa seguono un copione o sono spontanei nelle loro azioni? È possibile essere davvero se stessi?

Sì e no, ovvero ni. Quindi, seguaci appassionati del reality mettetevi l’anima in pace perché assisterete a una sorta di commedia della vita, dove a volte si piange, si ride o si litiga, il tutto ben costruito come un’opera teatrale o cinematografica. 

In questo mondo dove tutto è mediato dall’immagine giocata nei post o nelle storie caricate nei Social più seguito non c’è da sorprenderci se per avere uno share alto si struttura con dei bravi autori il programma passo passo cercando di cogliere gli aspetti più salienti, quelli che hanno maggior presa nel pubblico. 

Eppure, dopo questa ondata di notorietà cambierà pur qualcosa nella vita e nell’anima di questi partecipanti? Per quello che è dato da vedere non sembrerebbe, tranne che si osserva una fame ancor più vorace di visibilità. Vi ricordate la bella Soleil Sorge? Lei di reality se ne intende, ogni volta ne attraversa uno, ha il suo momento di notorietà e poi torna nell’ombra. Sembra non sia valso neppure il grande amore con il fratello della bella Belen a farle mantenere fermo il suo successo e la sua notorietà.

Quindi, quale cambiamento aspettarci è davvero difficile da definire, poiché tutto sembra improntato alla ricerca di visibilità, punto e basta, tutto il resto è noia.

Speriamo che in questa quinta edizione i due opinionisti capitanati da Signorini siano così bravi da smuovere le emozioni dei concorrenti affinché la casa Vip abbia quel pepe in più per attirare lo spettatore durante le varie puntate. 

Nel frattempo, non perdetevi l’inizio del GFVip poiché si dice che quest’anno avrà un inizio con il botto e un proseguimento ancor più vivace.

Buon GFVip a tutti!