La Principessa Mako ora è una donna libera

Ogni regno ha una coppia alla Harry e Meghan che scompiglia la tradizione. Percorso più crudo fu per Romeo e Giulietta che per amarsi dovettero soccombere a un duro destino che lì privò della vita. Il matrimonio non solo Renzo e Lucia “non sa da fare” ma talvolta anche per i reali. I secoli sono passati e gli epiloghi, seppur dolorosi, sono meno nefasti. Dopo tanta attesa è arrivato il momento del matrimonio per la principessa Mako, nipote dell’imperatore del Giappone, e figlia del principe ereditario, che si è sposata il 26 ottobre con un comune cittadino.





Il fidanzamento con il giovane avvocato Kei Komuro risale al settembre 2017, annunciato con una conferenza stampa. Di lì a un anno i due giovani innamorati si sarebbero dovuti sposare; tuttavia, nel febbraio 2018 l’agenzia imperiale annuncia che le nozze saranno rinviate poiché la principessa Mako è ancora molto giovane. Dietro a questo rinvio qualcosa bolle in pentola. Dopo qualche tempo, emerge il vero motivo: il futuro sposo non ha un nobile lignaggio, oltre che proveniente da una famiglia molto modesta. A questo si aggiunge il fatto che gli studi di Kei sono stati pagati dalla madre attraverso un prestito di un ex fidanzato che, al momento del fidanzamento di Kei con Mako, si è fatto avanti per riavere i soldi. Cosa imbarazzante per la famiglia reale che risponde opponendosi a queste nozze.

I colpi di scena si susseguono l’uno dietro l’altro. Di lì a poco l’imperatore del Giappone abdica in favore del figlio, quest’ultimo non avendo figli maschi ha come erede naturale il fratello, padre di Mako, la futura sposa. Lei, giovane principessa, essendo figlia dell’erede al trono non può sposare un plebeo. Il padre di Mako è un uomo rigido e conservatore, cui si dà il merito di aver salvato la monarchia, con un figlio maschio arrivato ai tempi supplementari!

I figli dell’imperatore sono tutte figlie femmine, ma con un colpo di fortuna, l’erede al trono, riesce a diventare padre di un maschietto, miracolosamente venuto a salvare la monarchia seppur avvolto da tante chiacchiere e dubbi.

L’8 novembre 2020 il padre di Mako diventa ufficialmente l’erede al trono, qualche giorno dopo la principessa fa un comunicato stampa dove afferma che le sue nozze sono una scelta necessaria. La vicenda si fa bollente, il principe ereditario è irremovibile, Kei deve risolvere i suoi problemi finanziare sennò niente matrimonio.

Kei terminati gli studi, dichiara di saldare il debito finanziario. Supera l’esame per la professione di avvocato trovando lavoro in un importante studio di Manhattan. Nel frattempo, Mako in Giappone ha continuato a svolgere il suo ruolo di principessa con tutti gli impegni come se nulla fosse. Con un coup de theatre, Kei a settembre torna in Giappone, dopo 3 lunghi anni di separazione da Mako, e il 1° ottobre l’agenzia di stampa imperiale annuncia le nozze. Nel frattempo, Mako annuncia che rinuncerà alla sua dote di un milione di euro l’anno e ai suoi gioielli, tra cui quelli indossati per il suo 18 compleanno. Sposando un plebeo Mako rinuncerà (conseguenza di una legge del 1947) a tutti i diritti e sarà estromessa dalla famiglia reale, così come è accaduto alla zia: la principessa Nori. Non sarebbe accaduto se fosse stato un maschio; infatti, se un principe sposa una plebea automaticamente la consorte acquista lo status dello sposo. Il suo matrimonio è stato una semplice cerimonia civile, poiché, si dice, il padre della sposa sia furioso: tutto questo nuoce alla sua immagine di erede al trono. In poche parole, Mako è stata ripudiata dalla corte il tutto addolcito dalla dichiarazione di Kei Komuro dopo le nozze: “si vive una volta sola e io voglio vivere con la persona che amo”.

Mako e il marito si trasferiranno definitivamente negli Stati Uniti abbandonando la famiglia imperiale. Queste nozze hanno diviso il Giappone, una parte approva questa storia d’amore, l’altra metà la trova assolutamente inopportuna accusando Mako di scegliere la sua felicità a scapito della dinastia imperiale. La vicenda è intrigata ma ai novelli sposi non resta che augurare tanta felicità.

1 visualizzazione0 commenti

Post recenti

Mostra tutti