Mi spoglio quindi sono

Basta una foto per far impazzire la rete. Lo scatto bollente di Jennifer Lopez c’è riuscito. In poco tempo è diventato virale facendo il giro del pianeta incastonandosi nella mente di molti, se non di tutti. Come potrebbe essere il contrario? Bisogna riconoscere che per promuovere il suo nuovo disco ha scelto una strada che senza dubbio ha lasciato e lascerà una traccia significativa oltre che dare uno schiaffo niente male a tutte le avvenenti fanciulle che popolano la rete e si sentono delle Dee.






Jennifer 51 anni e un corpo che lascia senza fiato per quanto è statuario. Lo stesso effetto l’anno scorso quando sfilando per Versace ha indossato un vecchio abito vintage iconico della Maison. Anche lì ha tenuto tutti incollati con lo sguardo benché, seppur succinto, il vestito c’era. Adesso nulla! Niente vestito, solo un corpo dal color ambrato che fa impazzire e provoca una scarica erotica immaginaria da non lasciare scampo nemmeno a chi ha il testosterone azzerato. Nuovo colpo di scena, questa volta come madre natura l’ha fatta, tolto ogni velo che impedisca la visione paradisiaca, Jennifer Lopez, come abbiamo detto promuove il singolo «In the Morning» vestita solo della sua pelle. E che pelle? La portoricana non sbaglia un colpo! È proprio nata sotto una buona stella e la Dea Venere è stata assai generosa con lei.

Perché una scelta così trasgressiva? Di nudi è piena sia la rete sia le riviste, sia i film più piccanti, nulla di nuovo, eppure Jennifer ha scelto questa strada all’epoca del MeToo. Cosa questa assai provocatoria in attesa, speriamo di no, di una risposta al vetriolo da parte di chi abbraccia questa corrente. È pur vero che ognuno è libero di gestire il suo corpo e la sua immagine come vuole. C’è da riconoscere alla bella Jennifer che nonostante il nudo, le parti salienti sono ben coperte da una posa plastica come se fosse una statua. La posa plastica mette in mostra senza troppe censure i muscoli a vista. Un nudo assolutamente impeccabile che porta la firma di Mert & Marcus, parla al suo pubblico come se fosse un romanzo.

È pur vero che al tempo del body positivity le star sono più disposte a mostrare le loro imperfezioni per essere più vicine al pubblico. In Italia ci ha pensato la bella e formosa Vanessa Incontrada che è stata fotografata nuda e messa in prima di copertina di un famoso magazine. Anche lei non ha censurato nulla, si è presentata esattamente come mamma l’ha fatta. Un bel colpo per la spagnola ormai italiana d’adozione.

Tornando a Jennifer Lopez che in fatto di immagine sa il fatto suo, pur avendo assicurato il suo esagerato lato B per milioni di dollari, adesso si propone in perfetta controtendenza, esibendo un corpo perfetto ai limiti del possibile. Tutti sanno che la Star d’oltreoceano è maniaca del fitness e vanta un fisico veramente marmoreo. Ve la ricordate nel 2018 fotografata in versione naturale per la cover del magazine InStyle. In quell’occasione indossava solo una mantella di Valentino Haute Couture. Il resto ve lo lasciamo immaginare.

Eppure, lei alta 1 metro e 64, con un lato B da paura, perfettamente proporzionata, una postura regale, è la quintessenza della sensualità, del fascino e della brezza erotica che innesca un meccanismo inarrestabile.

Quali magiche abitudini le consentono di mantenere un corpo forever young e marmoreo? Rispondiamo a questa curiosità con ciò che lei ha dichiarato un paio di anni fa in un’intervista:

«mi sono presa cura di me stessa, e il risultato si vede». Ciò vuole semplicemente dire che tutte possiamo, con impegno e cura, assicurarci un corpo a cinque stelle festeggiando il mezzo secolo con champagne e tartine? Magari!

Torniamo ancora una volta al suo scatto bollente. Potremmo pensare che in questa strana epoca forse il nudo integrale sia la strada più veloce e semplice per assicurarsi un’audience spettacolare di pubblico e vendite? Potrebbe! Lo Star business mette in campo ogni strategia possibile pur di giungere al traguardo prefissato. Questa potrebbe essere un’ottima strategia di marketing tanto più che il soggetto regge bene qualsiasi sfida.

Jennifer, si sa, è una donna sorprendente, capace di orchestrare la sua perfetta sinfonia ogni volta che si presenta al suo nutrito pubblico di fans, non c’è nulla di male a stupire con effetti speciali soprattutto se si ha un corpo come il suo. Non siete d’accordo? Se non altro lo scatto è un’opera d’arte non solo per il soggetto ma anche per l’eleganza con cui il nudo è stato proposto. C’è nudità e nudità, questa accarezza l’arte seppur attraverso uno scatto fotografico, anche la fotografia è un’arte per immagini e un corpo ne rappresenta il soggetto da immortalare.

Il nudo fotografico da sempre è stato il primo genere trattato dai fotografi d’arte. Si fa, si guarda, ma non si dice. È un nudo completamente differente dal nudo esibito.

Le foto di nudo sono accettate nel salotto buono, non sono criticate né tanto meno messe al bando. La foto di J.Lo non ha nulla a che fare con i calendari di nudo di attrici e attricette offerti da periodici e mensili, il suo è innegabilmente un nudo artistico. Il nudo nei calendari dei camionisti è bollato come sconveniente.

Qui invece c’è tutta un’altra narrazione. Non credete? Quindi bando alle chiacchiere il nudo di Jennifer non è assolutamente attaccabile perché rientra all’interno dell’arte. Un corpo come il suo sarebbe stato perfetto sia per Botticelli sia per Michelangelo, entrambi ne avrebbero fatto sicuramente un’opera d’arte! Brava Jennifer continua a sorprenderci perché tu sei pura arte e al tempo stesso sana provocazione.


1 visualizzazione0 commenti

Post recenti

Mostra tutti