Quanto è difficile dire di no?

Come mai è così difficile dire di no? Che cosa impedisce a una persona di pronunciare quella piccola parola che custodisce in sé una montagna di significati?

Le ragioni che impediscono di dire no sono molteplici, spesso esprimono sia la difficoltà a esprimerlo sia l’incapacità di sentirselo dire da altri.




Un no consapevole è una maniera per rispettare sé stessi senza nascondersi dietro a un si pronunciato per mancanza di autostima, per rinviare delle responsabilità, per delegare o evitare una decisione.

L’individuo che sa ben valutare il valore e la necessità di un no funzionale e corretto si dà il permesso di essere sé stesso, con le proprie emozioni, idee, opinioni senza dover mettere in atto un comportamento compiacente per essere riconosciuto e trovarsi in accordo con l’altro.

È fuor di dubbio che attraverso la compiacenza si ottengono riconoscimenti positivi, tuttavia è la strada maestra che porta la persona verso la propria trappola esistenziale annullando i propri bisogni in virtù di ciò che l’altro si aspetta. Una sorta di riconoscimento scippato grazie alla servizievole compiacenza.

Riuscire a mettere un confine spesso è un passo difficile? I motivi possono essere tanti, alcuni sono i più evidenti come: la credenza che il sacrificio verso l’altro rende buoni, la paura che un no possa far perdere un’occasione importante, il bisogno da parte della persona di essere perfetta e avere il consenso da parte dell’altro, il timore che un no allontani l’amore di una persona cara come può essere un figlio o un compagno(a) di vita, la sensazione di deludere le aspettative dell’altro, la paura di confrontarsi, il senso di colpa per non aver assecondato l’aspettativa dell’altro.

Che cosa può accadere se una persona impara a dire no?

I no aiutano a vivere una vita in equilibrio, aiutano a rispettare i propri bisogni, insegnano a credere nella propria capacità di persona, inoltre con un no giusto l’individuo si dà il permesso di vivere spontaneamente, dando importanza e valore a quello che conta veramente senza preoccuparsi di assecondare costantemente l’altro.

Ricorda che amare non è assecondare, che essere riconosciuto non è compiacere, che essere stimato non è sedurre. Una persona vincente e sicura di sé sa esattamente quanto può insegnare ed essere importante un no. Non avere paura delle tue opinioni e dei tuoi punti di vista, il confronto è prezioso.


Test: valuta la tua capacità di dire no

Tuo figlio (a) fa i capricci cosa fai?

A - Sei sicuro di ciò che fai e non cambi idea

B - A volte ti lasci convincere

C - Cedi quasi immediatamente


Stai per partire per un week end dopo mesi intensi, il tuo capo ti chiede di risolvere un problema quanto prima:

A - Valuti la possibilità di dirgli no

B - Cerchi una scusa

C - Accetti, il lavoro prima di tutto


Stai guardando la tua serie preferita su Netflix, ti chiama tua madre, si sente sola e vuole parlare: A - Le dici che sei impegnata

B - La fai parlare cercando di guardare la serie TV

C - Spegni, l’ascolti e perdi la tua serata in relax

Sei invitata a una cena inaspettata mentre avevi altri progetti: A - Dici di no convinta della decisione B - Ti prendi qualche ora per dare una risposta C – Non puoi dire di no, cosa potrebbero pensare


Venerdì sera film con il tuo fidanzato, non trovate l’accordo sul film da vedere: A- Scegli che decida lui, basta sia contento B- Accetti di vedere quello che vuole a patto che la settimana dopo possa decidere tu

C - Decidete di andare a patto che ognuno veda il film preferito in una sala diversa


Un collega ti chiede una mano per un lavoro: A - Gli dici che non hai tempo B - Gli mostri come fare la procedura perché hai molto lavoro anche tu

C – Resti in ufficio per aiutarlo

Maggioranza di A

Hai la capacità di saper dire di no.

Maggioranza di BRANZA DI B

Dire no per te non è poi così facile anche se riesci a mediare e trovare una via di mezzo. C’è ancora molto da imparare per rispettare i tuoi bisogni e non sentirti in difficoltà nel dire fermamente no.

Maggioranza di C DI C

Hai bisogno di un confronto con un professionista, per aiutarti a far consapevolezza sul giusto modo di rispettare te stessa e i tuoi bisogni. Dire di no non è qualcosa di sbagliato, bensì è una maniera per rispettare sé stessa e gli altri. Ti sei spesso ritrovata a dover compiacere e assecondare l’altro per paura di non essere riconosciuta, vale la pena di riconoscersi e lasciare andare i sensi di colpa.




0 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
Join My Mailing List
  • Grey Instagram Icon
Instagram@barbarafabbroniofficial

© 2020 by Barbara Fabbroni