Sarò il tuo oggetto (on Novella2000)

Non è solo capacità del gentil sesso, anche l’uomo ha utilizzato il proprio corpo per gioco. Un gioco assolutamente differente da quello femminile. Lei seducente e gattina da accarezzare, lui cacciatore vorace con un fisico, uno sguardo e un savoir-faire assolutamente accattivante.





Tuttavia, lo scenario sembra aver acquistato una nuova declinazione quando il cinema ha cominciato a giocare con il corpo maschile. Sorpresi? Non credo! Negli ultimi anni il macho ha lasciato posto al “velino”. Non solo fanciulle che catturano l’immaginario intrappolandolo in una nicchia di passione e seduzione giocata molto spesso nelle proprie fantasie, anche fanciulli che stimolano il pensiero narrativo nella femminuccia. E che pensiero!

La virilità non è solo un miele dolce e accattivante, si uniscono altre virtù che fanno un insieme assolutamente intrappolante. L’uomo giovane è diventato così oggetto di desiderio per gli occhi di donne e uomini, non solo al cinema, nei talkshow, nei reality, anche nella vita quotidiana tra aperitivi, fine settimana stimolanti e incontri Social.

Il piacere che stimola l’immaginario femminile offrendo una carica erotica pronta alla conquista del fanciullo individuato mette in gioco una serie di variabili che aprono un territorio stimolante di riflessione.

Che dire: cambiano i cieli sopra di noi ma le emozioni nonostante tutto si attivano sempre attraverso le stesse modalità. Nell’eros, si sa, le modalità sono sempre le medesime.

Vi ricordate la coppia dei “velini” di Striscia la notizia? Da quel momento molta strada è stata fatta e l’uomo oggetto ha acquistato sempre più il suo spazio esistenziale.

Belli, scolpiti, seducenti, sguardo ammiccante, seminudi, di loro si apprezza la bellezza senza filtro, un ruolo da “oggetto” spesso relegato solo alle donne.

Sono uomini curatissimi, depilatissimi e scolpitissimi, curati nei centri estetica, avvezzi a sedute in palestra giornaliere, specchio del 20enne moderno, che non lascia spazio alla casualità nemmeno di un capello fuori posto.

Così che viene da dire senza alcun indugio: “specchio, specchio delle mie brame chi è il più bello del reame?”.

Nei Social spuntano come funghi le pagine che mostrano giovani avvenenti che con le loro nudità catturano donne di tutte le età. Così se sbirciamo tra i loro post leggendo i commenti, si trova una lista lunghissima di “belli”, “magnifici”, “non ci sono parole”, “sei il mio sogno”, “mi ecciti”, dove i cuoricini si perdono in un numero infinito.

Icone sexy nell’immaginario femminile arricchiti da una bellezza indiscutibile.

Si tramano così geometrie sentimentali e seduttive inedite giocate a stretto contatto con la rete. Questa schiera di uomini che ha assorbito in tema di seduzione quelli che erano i paradigmi femminili: si mostrano senza pudore, seducono con il fisico, lo sguardo, l’ammicco, diventano prede consapevoli attirando i cacciatori di ogni sesso, età, status. Per essere vincenti fanno in modo che l’illusione sia la loro miglior compagna di viaggio così possono dar vita a un gioco molto intrigante, lasciare l’illusione di essere piloti di un accadere dove sono solo passeggeri...

Loro riescono ad attirare donne (più interessate all’avventura di una notte che alla vita insieme), e uomini (stesso motivo, toccata e fuga, così l’immaginario ci guadagna).

Sono oggetti da letto, trofei da esibire, assolutamente diversi dai gigolò anni ‘50 o dal bel Casanova.

L’unica salvezza per essere vincenti è pensare che: “Se non stai insieme a lui, lui non ti può lasciare”. Tuttavia, “se lo hai per una notte e il fuoco nelle vene ti porta in un paradiso erotico indimenticabile, questo sarà per sempre!”.

Così l’uomo oggetto è il fantasma erotico usa e getta che non morirà mai, sarà sempre vivo e vivace.

L’uomo oggetto però sa il fatto suo, la preda viene catturata con maestria, tira fuori ogni arma seduttiva, segue un metodo preciso, raffinato. I messaggi sono l’avvio, dosati in maniera giusta, dapprima inviati a distanza di qualche giorno l’uno dall’altro, uno per venire a letto con te, l’altro di normale comunicazione dal “come stai” al “ci vediamo settimana prox come abitudine”. Lo invia senza dare importanza alla tua risposta, l’importante, per lui, portare a meta la sua preda. Il cacciatore tira le frecce, ad una ad una fanno centro, poi giorno dopo giorno, ritira la sua paga, ogni giorno una preda differente. Ricordatevi che un tipo così non risponde mai ai vostri sms, inutili inviarli, se volete un consiglio per divertirvi e basta, aspettate il suo messaggio godetevi la serata e poi, “ciao alla prossima”.

Care fanciulle non fate sogni da Cenerentola tanto questo gioco dura poco, dopo un po' di tempo gli incontri diminuiscono drasticamente. Questo è il tempo di voltare pagina e dedicarsi a un nuovo uomo oggetto. Eppur si sa il gioco è bello quando dura poco, lo stesso vale per questi fanciulli che oltre a sesso e bellezza, eros e passione offrono poco più.

È solo sesso sfrenato, eros allo stato puro. L’importante non prendere una sventola per il tipo usa e getta perché la cosa si farebbe davvero complicata. Ricordati: non sarà mai l’uomo della tua vita! Il “Pretty man” è solo rilegato alle storie romantiche dei film, la vita è tutta un’altra cosa.

Quando arriva l’sms: “Ci sentiamo nei prossimi giorni”, ecco, voltate pagina. Altra storia, altro eros, altre dimensioni.

Con questi giovani non si arriva più in là del quarto appuntamento, questo è il fascino di queste storie, ma non hanno il lieto fine con la fatidica frase “e vissero felici e contenti”. Meglio rileggere il tutto con l’ispirazione del momento: “e scopando divertendosi vivono felici e contenti per un po' dopodiché arriva quello nuovo”. Mai arrendersi al primo che passa se vuoi una vita di godimento a cinque stelle il mondo di oggi è ricco di uomini oggetto pronti a far sognare.

Per non farvi prendere dalla disperazione sappiate che c’è un sito www.AdottaunRagazzo.it, dove potete tranquillamente divertirvi senza troppo impegno. È un sito di incontri, dove sono le donne a decidere e a mettere nel carrello gli “uomini oggetto”. Mica male? Non credete?

Si dice che vi sia l’uomo “must have”, ovvero giovane, palestrato, sguardo malandrino, rifiuta fermamente i conformismi della borghesia, è molto indulgente verso i piaceri della vita più raffinati, e, soprattutto, ostenta look supercurati e con spiccate note di eccentricità. Insomma, il Chuck Bass di Gossip Girl. Cattivo, seducente, ammiccante ragazzo dell’Upper East Side, con un carattere narcisista ed egocentrico. Dal carattere manipolatore e il vizio dello sfrenato stile di vita a base di donne, droga ed alcool, le sue azioni hanno sempre un doppio fine, conquistare più donne possibili così da allungare la lista della sua agenda segreta.

... e poi dopo tutto questo eros folle? Cosa resta?

Riflessione interessante. Resta: il nulla. La consapevolezza che è stato un momento, un intermezzo di piacevole sesso, di occhi nutriti e soddisfatti dalla visione perfetta di un giovane. La vita, però, è tutta un’altra storia soprattutto negli affari di cuore.

Ci sono due strade che possono, volendo, viaggiare parallele: divertimento allo stato puro e costruzione di un progetto vero, autentico, per sempre (si spera).

0 visualizzazioni0 commenti