Sei single? Come incontrare l'uomo giusto. Sosa fare, come fare per farlo innamorare

Aggiornamento: 15 ott 2020

I pensieri vanno veloci. L’uscita poco felice del compagno della sua amica l’ha scossa. «Sei ancora single?». Non è una novità.



Sono anni che non ha una relazione stabile. Si è chiesta il motivo più e più volte. Ne ha parlato con le amiche. Con i colleghi di lavoro. Con il suo analista. Nessuna spiegazione è stata soddisfacente. È tutto un gran bla bla bla, alla fine ognuno resta con la sua solitudine. Bridget Jones è maestra per tutte le single più radicali! Le risuonano in mente quelle parole dal sapore del giudizio dette tra un bicchiere e l’altro di vino: “sei single perché hai paura di fare gli stessi errori!”. “Cavolo almeno ponimela come domanda!”, si è detta. Difronte all’inconsapevolezza c’è poco da fare. Eppure lui ben sa come si sta nei momenti di vuoto. L’ultima relazione vera risale a cinque anni fa. Lei non è da meno a solitudine per mancanza di fidanzato. Le ultime esperienze sono finite con la più banale delle scuse: “non sei la donna giusta ti credevo diversa”. Dicono tutti così. Questo non vuol dire che non può essere la donna giusta per un altro uomo. Il suo Principe deve ancora arrivare. Cosa fare? Come affrontare il problema? Da dove iniziare per non sentirsi diversa?

Il primo passo è: Trovare se stesse!: comprendere chi sei. Dove sei. Dove vuoi andare. Scoprire la donna che tieni nascosta dentro di te e soprattutto cosa desideri per la tua vita ti porterà a incontrare l’uomo giusto che fa per te. Non accontentarti!: non proporti come una donna single e depressa. La vittima della sfortuna più imperativa. Cerca di crearti un’immagine accattivante. Incuriosente. Divertente. Un sano pizzico di umorismo. Il pensiero crea. Pensa positivo. Costruisci un’immagine di te vincente!: in un nuovo rapporto di coppia non devi essere come un robot. Dovrai stare attenta a non mettere in atto gli stessi schemi di comportamento copionali. Scopri la bellezza che c’è nella nuova relazione. Impara a gestire le tue modalità ripetitive che ti hanno portato a naufragare in altri rapporti. Non concentrarti sulle cose che non vanno. Osserva ciò che funziona. Arricchiscilo. Rivedi il tuo modo di pensare. Prendi consapevolezza della tua maniera di agire. Togli il giudizio dal tuo ragionamento. Osserva il mondo intorno a te.

Il consiglio: tu e la tua storia È una sorta di biografia di sé. Scrivi o disegna la tua storia migliore.

Qualcosa che sei riuscita a fare, che ti ha reso fiera di te. All’interno della storia emergono informazioni importanti. Ci saranno aspetti negativi e aspetti positivi. Gli aspetti negativi cerca di trasformarli in positivo. Ogni sera è importante rileggere la parte della storia negativa, trovandone varianti positive. Questo organizzerà un pensiero positivo e creerà una sorta di profezia che si autoavvera.

Non giudicare. Agisci! Gestisci il copione ripetitivo: ogni persona è responsabile della sua vita. La consapevolezza di sé è importante così come togliere dalla mente tutte quelle scuse che ti racconti sugli uomini. Prendi il tempo necessario per riorganizzare la tua vita. Ricominciare da zero non è, poi, così male. Si può creare un ambiente molto soddisfacente. La fiducia è essenziale. Fiducia. Consapevolezza. Tempo: la vita non è un film. Non è nemmeno una favola con il finale “e vissero felici e contenti”. Prima di incontrare la persona giusta può passare del tempo. Prove. Tentativi. Fallimenti. Delusioni. Relazioni. Innamoramento. Tutti ingredienti che saranno esperienze utili per giungere all’incontro desiderato. Il nostro piccolo mondo che ci protegge dovrà essere rivisto e riorganizzato. L’arma vincente per trovare l’uomo giusto è avere una buona autostima rifiutando senza timore l’uomo che senti essere sbagliato. Comincia da te stessa! Non rimandare. Il tempo sfugge. Le occasioni non si presentano mai una seconda volta. Esperienza. Inizia da te: sei all’inizio di una storia. Hai seguito i suggerimenti. Prova a farti qualche semplice domanda: Vuole condividere con me un progetto futuro? Esprime i suoi sentimenti? Abbiamo lo stesso punto su fedeltà e intimità? Che cosa abbiamo in comune? Sono speciale per lui? Voglio stare con lui per il resto della mia vita? Lui cerca il per sempre o semplicemente è fanatico del diamoci un tempo? Come mi sento quando sono con lui? Se le tue risposte saranno soddisfacenti non ti resta che incamminarti con lui lungo il sentiero dell’essere in coppia, altrimenti pensaci e, poi, decidi! Importante: non accontentarti!

Vietato illudersi! Mai accontentarsi!

Il consiglio: il giorno perfetto Il Giorno Perfetto, serve per creare una sorta di profezia che si autoavvera. Alla fine della giornata dovrai darti un voto da 10 ad 1 rispetto alle cose che hai fatto durante il giorno. Questo aiuta a valutare i cambiamenti sia in senso positivo sia negativo, evidenziando il livello di autostima che la persona ha verso di sé. Viene offerta la possibilità di darsi il permesso di sentire, di esistere, di riconoscere i propri bisogni.

L’uomo ideale è frutto dei nostri desideri. Esiste l’uomo che con noi crea un insieme perfetto. Quello è l’uomo ideale. Un uomo che nella sua imperfezione diviene perfetto per il nostro essere. Ci fa sentire bene. Ci fa desiderare un progetto insieme.

Viversi nel quotidiano è l’ingrediente per sradicare le fondamenta costruite con la modalità che ha portato a vivere da single alcuni anni della vita. L’uomo della tua vita arriverà nel momento in cui sarai diventata la donna che tutte le donne invidiano: forte. Sicura. Interessante. Colta. Simpatica. Non necessariamente perfetta!

Lettura consigliata: Cenerentola, Carol Perrault. Stimola la fede, l’armonia, il cambiamento e la speranza.

Film consigliato: Single ma non troppo di Christian Ditter

Motto: Credi in te. Sei l’unica vera ragione per realizzare i tuoi desideri.

0 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti