Ti compro online!

Aggiornato il: 15 ott 2020

Che meraviglia lo shopping! Dall’avvento d’internet, dell’e-commerce, dei gruppi su WhatsApp, delle chat-line, si può acquistare ogni genere di oggetto online comodamente seduti nel proprio divano sorseggiando qualcosa di buono. Cose più incredibili sono a portata di un click. Ogni desiderio può essere esaudito nel breve tempo. Giusto qualche minuto per scegliere, inserire i dati ed ecco che il bisogno è soddisfatto.



Chi non ha mai fatto un giro nei negozi online? Chi non ha curiosato fra i mille e più scaffali presenti nelle vetrine dello store online? Chi non ha mai, anche solo per sbaglio, provato ad acquistare quell’oggetto che non sarebbe mai riuscito a comprarsi in negozio? Nella nostra epoca fatta di tempi ristretti, di ricerca del tutto, il mondo dello shopping online rappresenta quella tana rassicurante, dove poter navigare alla ricerca di quel qualcosa che non possiamo farne a meno. È tutto lì. Basta muovere l’indice della mano. Un solo click. È mio. Solo mio. Possiamo acquistare tutto meno una cosa che fino a qualche tempo fa era una frontiera inesplorata. L’acquisto online degli uomini! Il man shopping online sta diventando un vero e proprio fenomeno. Un social network mascherato da negozio di e-commerce, dove in vendita ci sono solo uomini posizionati in vari scaffali. Tutto molto semplice. Si entra nel sito. Ci s’iscrive. Si naviga tra le tipologie di uomini nel catalogo online. Con un semplice click, dopo aver letto con interesse la scheda dell’oggetto uomo, si mette nel carrello, poi, si va alla cassa. Acquisto fatto! Sei mio! Tutto mio! Comprato online come se fosse un oggetto. Una volta entrato sul mercato, il ragazzo in vendita può e deve farsi notare dalle clienti ammiccando, ovvero distribuendo occhiolini virtuali alle shopping-addicted presenti online. Il catalogo è fornitissimo. Le donne, più o meno giovani, possono scegliere tra le varie tipologie: il geek. Il fighetto. Il palestrato. Il rockettaro. L’intellettuale. Il modello. La particolarità: è tutto gratis. Fare shopping non costa nulla, almeno per la prima volta. Poi, che cosa accade? Chi finisce nel carrello, però, può contattare la persona che lo ha comprato dando il via libera alla seduzione classica, men- tre chi non viene prelevato dallo scaffale, non può fare nuove conoscenze, deve solo aspettare che qualcuna lo scelga e lo compri. Resta lì in mostra. Il sito è online da febbraio 2017. Ha già un numero consistente d’iscritti. La donna detiene il potere comunicativo. È al centro della dating experience. Insomma non più donne scelte da uomini ma donne che scelgono e decidono cosa portarsi nel proprio carrello di acquisto. Una vera e propria rivoluzione. All’interno di questo sito è tutto molto ironico. Non è un mercato di uomini. Non ha niente a che vedere con la mercificazione del loro corpo. È uno spazio per fare conoscenza online. C’è la carta fedeltà,dove accumulare punti per vincere premi. Così come c’è la lista dei desideri. Dopo gli acquisti di abiti, accessori, make-up, viaggi, è la volta del Principe Azzurro virtuale, la nuova frontiera dello shopping in rosa 2.0? Che cosa accade se, poi, di quel giovane fustacchione messo nel carrello del tuo shopping online t’innamori? Può davvero funzionare? Come e cosa fare per viversi una storia nata da un acquisto online? Quando l’incontro si gioca nel mondo reale acquista le stesse caratteristiche di un normale corteg- giamento. I due si troveranno a viversi faccia a faccia nella dimensione del mondo della vita. Attraverseranno le normali fasi dell’incontro. Passeranno dalla passione iniziale alla ricerca di comprendere se quello che stanno vivendo può essere quel qualcosa su cui costruire un progetto di vita insieme. Certo non mancheranno le difficoltà. Starà ai due della relazione creare e costruire la base su cui fondare la loro relazione. Che dire se son rose fioriranno!

Il consiglio: il cappello magico Il bravo prestigiatore fa uscire dal cappello oggetti e animali che rapiscono l’attenzione. Questa tecnica promuove il permesso di diventare te stesso. Il prestigiatore che decide cosa far uscire dal Cappello Magico. Pensa a un Cappello Magico e chiediti: Cosa uscirà? Cosa farai con questo cappello? Quanti oggetti o cose o animali o persone nasconde? Cosa potresti fare con tutte queste cose uscite? Sei soddisfatto? Cosa ti piacerebbe uscisse anco- ra? Hai la possibilità di mettere qualcosa dentro al Cappello Magico per trasformarlo, cosa vorresti metterci? Come la tra- sformeresti? Aiuta a dare nome alle fantasie emotive, offre uno spazio per potersi esprimere, permette di formarsi e strutturarsi in maniera consapevole.

Lettura consigliata: Fiabe d’amore, Marie-Catherine D’Aulnay, Jeanne Marie Leprince De Beaumont

Film consigliato: American Gigolò di Paul Schrader


Motto: Ogni progresso porta in sé una scelta.

0 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti