Un grande desiderio di cambiamento

Arriva un momento nella vita in cui un algoritmo cambia la sua funzione lasciando entrare una variabile indipendente che dà avvio al processo della metamorfosi di sé. L’alba acquista una nuova atmosfera, il crepuscolo diventa un dolce naufragio tra le anse della notte avvolta dalla carezza di Morfeo. C’è una melodia nuova che attiva un processo virtuoso dove come per magia il corpo, la mente e le emozioni si trasformano.




Accade ai Vip così come alle persone comuni che cercano quel viatico rassicurante che possa ridonare l’immagine che hanno da sempre custodito all’interno di sé stesse. Spesso si deve cadere nell’abisso più profondo per riuscire a tendersi una mano verso la rinascita, per essere consapevoli che nulla e nessuno al di fuori di noi stesse può dare avvio al cambiamento.

Il corpo, la corporeità, l’immagine che ogni persona dà di sé stessa al mondo, all’altro ha una funzione non solo sociale ma anche intima. È lo specchio evidente di tutte le declinazioni emozionali che vibrano dentro l’anima. Il corpo si trasforma e con lui l’immagine acquista una dimensione lontana da ciò che ogni persona ha di sé stessa. Diventa ostaggio delle emozioni che vengono soffocate dall’eccesso di cibo, unico modo per non sentire, per mettere a tacere il vortice emotivo che tocca l’anima.

Spesso i personaggi famosi passano da un corpo generoso a una forma fisica perfetta.

Adele ha sorpreso tutti con la sua straordinaria trasformazione. Rebel Wilson ha raggiunto i sognati 75 chili, grazie alla giusta combinazione di dieta ed esercizio fisico.

È anche vero che vivere in un corpo generoso, accoglierlo e curarlo al meglio significa aver fatto un grosso lavoro su sé stesse, aver superato le barriere imposte da una società che vuole la magrezza come unica vera possibilità per esserci.

Vanessa Incontrada è l’esempio d’eccellenza di come si può vivere all’interno di una corporeità generosa senza per questo soffrire, svalutarsi, entrare in un circolo vizioso senza fine. Lei si è sentita dire di tutto ma, nonostante ciò, si è guadagnata la copertina di magazine dove ha posato totalmente nuda mostrando la sua corporeità senza veli.

Però c’è chi può non riconoscersi più nel suo corpo, chi non riesce a convivere con una corporeità andata fuori controllo, chi ha bisogno di ritrovare quell’immagine di sé andata persa. È ciò che ha promosso la metamorfosi di Noemi, dimagritissima, solare e piena di nuovi stimoli. Si è presentata nel palco dell’Ariston sotto una nuova forma non solo corporea ma anche emotiva.

Il percorso che ha fatto Noemi ci fa comprendere quanto la nostra mente sia determinante nel difficile percorso di cura di sé stesse. Nulla accade a caso tutto necessita del giusto tempo, della giusta disposizione, del giusto atteggiamento, della volontà a uscire fuori dal nulla.

Volere è potere, cambiare si può, l’importante è non arrendersi mai e credere in sé stesse di là dalla mercificazione che il mondo, l’altro ci rimanda. Non possiamo piacere a tutti l’importante è piacersi, amarsi e rispettarsi.




2 visualizzazioni0 commenti